Uno scrigno sul Pollino

Il 21 aprile prossimo si festeggerà il primo anno dell'Ecomuseo del Pollino, realizzato presso il complesso monumentale Santa Maria della Consolazione di Rotonda. Uno “scrigno nello scrigno”, l’interessantissima struttura museale che un anno fa è stata aperta al pubblico incarnando l’intero patrimonio floristico e faunistico del Pollino. Come per il Parco stesso, anche in questo caso a farsi fiero simbolo, il particolarissimo pino loricato che da decenni svetta tra le rocce. Un laboratorio aperto e dinamico capace di coinvolgere i visitatori di tutte le età all’interno della struttura e nel parco stesso. Un percorso di continue scoperte capace di regalare con pannelli interattivi una visita sempre nuova e personalizzabile grazie all’ausilio dei nuovi linguaggi della comunicazione museale, e di immagini, filmati, ricostruzioni in grafica 3d, ambientazioni tattili, visive e auditive che rendono questo percorso una esperienza sensoriale indimenticabile. Un nuovo approccio al concetto di musealizzazione che punti sulla continua valorizzazione di ambiente e tradizioni locali. Un museo e un percorso adatto a tutti che vale la pena intraprendere alla scoperta del meraviglioso paesaggio naturale e culturale del Pollino, confine e incontro naturale tra Basilicata e Campania.
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su Google+